Sesso

Piacere al femminile: è possibile l’orgasmo senza stimolazione?

Il piacere può avere mille sfumature. Di solito conosciamo cosa ci fa immergere in quella sensazione: l’abbiamo ricercata, esplorata, arrivando a conoscerci a fondo. A volte invece arriva inaspettatamente dato il suo carattere spontaneo, che sfugge al controllo.

La stimolazione sessuale delle zone erogene è una delle vie verso il piacere e il suo culmine, ma non sempre l’unica. Alcune donne, infatti, raggiungono l’orgasmo anche senza una stimolazione sessuale “tipica”, ma attraverso il pensiero, il sonno o facendo esercizio fisico.

La sessualità non coinvolge solo genitali, seno, collo o altri punti esterni. L’organo sessuale per eccellenza è quello che guida le sensazioni, ci permette di sentire le emozioni, di avvertire l’eccitazione, di rispondere fisiologicamente allo stimolo sessuale e di sentirlo piacevole: il cervello. Non abbiamo dati statistici precisi in proposito, ma per alcune donne per raggiungere l’apice del piacere è sufficiente fantasticare, pensare a situazioni sessuali o romantiche, abbinando a tali pensieri tecniche di rilassamento e di respirazione, oltre a esercizi del pavimento pelvico. Questo metodo suggerisce l’importanza dell’integrazione tra mente e corpo, ancora una volta intesi come un binomio inscindibile.

Succede a uomini e donne di avere orgasmi spontanei durante il sonno, talvolta a seguito di sogni erotici. Al risveglio, le donne dichiarano di avvertire una sensazione intensa, insieme al segnale più evidente della lubrificazione vaginale. I cosiddetti “wet dreams” – i “sogni bagnati”  non sono solo esperienze da ragazzi adolescenti come spesso si vede nelle serie tv e nelle commedie, ma accadono a maschi e femmine anche di età adulta, in quanto eventi normali e segnali di un sano funzionamento sessuale.

È possibile raggiungere un orgasmo anche durante l’esercizio fisico. Praticare esercizi addominali, arrampicata su pali o corde, sollevamento pesi, andare in bicicletta, fare spinning, sono alcune attività che possono generare un “coregasm”, un tipo di orgasmo che si verifica senza la volontà della persona proprio durante l’allenamento. Il meccanismo che spiega il fenomeno non è ancora affatto chiaro, ma se pensiamo che solo da qualche decennio gli studi hanno iniziato ad interessarsi al piacere femminile, possiamo di certo auspicare a nuovi approfondimenti futuri.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.