Trauma e infanzia

Pubblicato il

Si parla molto di trauma e sono ormai tanti gli studi che dimostrano come queste esperienze stressanti abbiano un peso sulla qualità della vita successiva. L’età della persona, inoltre, avrà un peso specifico sull’intensità delle sequele per la salute. Ho già parlato delle ACEs (Adverse Childhood Experiences – Esperienze Sfavorevoli Infantili) come eventi a forte […]

Livelli di ragionamento genitoriale

Pubblicato il

Patricia M. Crittenden individua 9 livelli di ragionamento attraverso cui un genitore si relaziona con il proprio figlio. I livelli si contraddistinguono da un minimo di integrazione delle informazioni all’integrazione unitaria delle stesse in relazione all’educazione del proprio figlio. Di seguito vengono elencati e descritti i diversi livelli partendo dal meno integrato:  Abdicazione È il […]

Copione di vita e modalità disfunzionali tra vantaggio primario e secondario

Pubblicato il

L’essere umano apprende come stare al mondo all’interno di relazioni significative, relazioni cioè che rappresentano un punto di riferimento in quanto deputate a svolgere una funzione di accudimento. Come esaustivamente esposto nei precedenti articoli dei colleghi (vedi https://www.centropsike.it/2018/12/13/cambiare-il-copione-di-vita-si-puo-vi-spiego-come/  e ,https://www.centropsike.it/2018/12/11/elementi-del-copione-di-vita-controingiunzioni-ed-ingiunzioni/) all’interno di queste relazioni l’individuo apprende alcuni messaggi (ingiunzioni, controingiunzioni, programmi e slogan), verbali e non, […]

Una relazione sana di attaccamento tra adulti vuole reciprocità: “Tu ti curi di me ed io mi curo di te”

Pubblicato il

Il legame sentimentale tra due adulti puo’ essere considerato un vero e proprio “processo di attaccamento”, simile a quello che lega un bambino alla madre. Un processo dunque che ha alla base tanto il bisogno di protezione, quanto la propensione a prendersi cura dell’Altro. Proviamo a porci qualche domanda a riguardo: Con chi mi piace […]

Nascita e correlati neurobiologici dell’attaccamento

Pubblicato il

Il parto è un momento centrale nello sviluppo dell’attaccamento. Nel blog abbiamo già trattato il modello di Zeifman ed Hazan e descritto strumenti di valutazione dell’attaccamento nei bambini. In questo articolo definiremo i correlati neurobiologici che connettono parto e attaccamento. Ossitocina e attaccamento Il legame madre-bambino è regolato da rigide leggi biologiche determinate, per molti […]

Mamma rompe? Io mi difendo!

Pubblicato il

La teoria dell’attaccamento e il successivo Modello Dinamico Maturativo di Patricia M. Crittenden permette la descrizione, attraverso un’osservazione strutturata, delle dinamiche relazionali che si instaurano tra i genitori e un bambino. L’articolo si propone di descrivere alcuni stili di protezione del sé che un bambino “sceglie” in base alle sue caratteristiche temperamentali e all’interazione con […]

E se mamma non mi ascolta?

Pubblicato il

Durante il primo anno di vita, la comunicazione tra bambini e genitori (in modo particolare con la mamma) è caratterizzata quasi esclusivamente da “segnali” che il bambino invia prima indistintamente, poi in maniera sempre più mirata nei confronti dell’ambiente e delle figure di attaccamento. In questo primo periodo dell’esistenza di un individuo essere in grado, […]

Dalla mamma … al partner: il bisogno di attaccamento per la vita

Pubblicato il

Quando parliamo di “attaccamento” ci riferiamo al concetto introdotto dallo psichiatra inglese John Bowlby che lo ha definito come una motivazione che, per tutta la vita, ci spinge a cercare e mantenere la vicinanza con un’altra persona per ottenere protezione. Questa figura, che lui chiama “figura di attaccamento”, generalmente è la mamma per il bambino e il partner […]

Non dimentichiamo l’importanza dei papà

Pubblicato il

Grazie alle trasformazioni socio-economiche verificatesi negli ultimi anni si è avuto un cambiamento del ruolo paterno: l’uomo risulta molto più coinvolto che nel passato nell’allevamento e nella cura dei figli. Sempre più spesso la madre lavora e il padre tende a trascorrere parte del suo tempo libero interagendo e giocando con il bambino. Si è […]