ServiziTecniche terapeutiche

EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing)

L’EMDR (Eye Movement Desensitization and Reprocessing) è un approccio psicoterapeutico che si focalizza sul trattamento delle esperienze traumatiche. Queste, se non adeguatamente elaborate, possono fissarsi nella memoria come ricordi disturbanti, inseriti in modo disfunzionale nella globale rete di memorie. Ogni qualvolta che nel presente il soggetto percepisce un sollecitazione che si collega a quella rete mnestica, egli rivive vari aspetti dei ricordi non elaborati in precedenza sotto forma di emozioni, sensazioni fisiche, pensieri, convinzioni… con conseguente disagio psichico.

L’EMDR attiva un processo di elaborazione del ricordo disturbante al fine di innescare associazioni adattive tra reti di informazioni contenute nel cervello, abilitando il soggetto a operare le giuste connessioni. Tale approccio, integrabile anche con altri modelli psicoterapeutici, segue un protocollo in 8 fasi ed è indicato per il trattamento del PTSD (disturbo post-traumatico da stress) e di altre esperienze traumatiche (p.e. dell’attaccamento, del lutto… ).

La durata del trattamento, a cadenza settimanale, varia dal tipo di problema presentato e dall’entità del trauma ed esso connesso; si svolge all’interno del setting terapeutico per la durata di 60’ o 90’ a seconda del tipo di strategia di trattamento contrattata insieme al terapeuta.

I benefici dell’EMDR sono rintracciabili innanzitutto nella risoluzione del trauma finalmente rielaborato e, più in generale, nell’incremento di un globale benessere personale per il potenziamento delle risorse esistenti nel soggetto e per la creazione di nuove.

Cosa ne pensi?