Relazioni

Stress level off

Abbiamo parlato in passato di stress e abbiamo visto la differenza tra riposo e rilassamento.

«È sempre una buona idea fare qualcosa di rilassante prima di prendere una decisione importante per la tua vita». P. Coelho

Oggi vorrei che provassimo a concentrarci su cosa fare a livello pratico per “disattivare” lo stress negativo.
Il web è pieno di tecniche varie, c’è pure chi le ha messe di seguito prima di me. Sì perché l’ho fatto! Poi ho “scoperto” il focus da tenere sott’occhio, o almeno uno dei fondamentali.

La consapevolezza (sempre lei!) di ciò che stiamo vivendo. Questo certamente non eviterà di farci provare situazioni stressanti, ma parlerà di come stiamo, di come in quel momento siamo predisposti. Se siamo consapevoli del perché e del come una data situazione la stiamo affrontando con quella esatta modalità e non con un’altra, saremo anche in grado di vedere lo stress negativo come una fonte di informazioni su noi stessi.

È chiaro che i momenti critici ci saranno e saranno da affrontare, ma probabilmente non appariranno insormontabili.
Detto ciò, so da me che l’urgenza di avere un elenco può tornare utile, pertanto vi accontenterò:

  1. Respira, osserva e decidi la priorità.
  2. Chiudi gli occhi, concentrati sul tuo battito cardiaco (l’ascolto interno aiuterà a isolarsi dal resto che abbiamo fuori), visualizza il percorso che fa il sangue dal centro del nostro corpo alle estremità e ritorno, ascolta le sensazioni del tuo corpo dalla testa ai piedi, respira e apri gli occhi.
  3. Visualizza: pensa al tuo obiettivo, datti un termine, pensa ai passi da svolgere, inizia. È un po’ come mettere nero su bianco.
  4. Fai una lista di cose importanti da fare, non più di dieci: 3 grandi e davvero importanti e 7 piccole, ma che ti danno l’idea che hai portato avanti i tuoi impegni. Inizia da quelle importanti. Finite quelle, quelle piccole le farai in poco tempo e ti renderai conto di aver finito prima del previsto. Mettere per iscritto ciò che dobbiamo fare solleva la mente da un carico notevole, e non dobbiamo pensare alle cose da fare perché le abbiamo già scritte.
  5. Alterna periodi di fatica a periodi di riposo. Se non riposiamo a dovere, le nostre energie saranno limitate e ci sentiremo sempre stanchi.
  6. Stai all’aria aperta: fai passeggiate all’aria aperta, sopratutto se ti senti spossato. Il movimento aiuta l’organismo e respirare aria, possibilmente pulita, ad ossigenare il cervello; se poi la passeggiata la facciamo senza lo smartphone in mano, meglio!
  7. Cerca emozioni positive: chiediti ogni giorno quali emozioni positive stai vivendo, così da trovarne almeno un paio ogni giorno; ti aiuterà ad essere più ottimista.
  8. Sogna. Non abbandonare i tuoi progetti e i tuoi sogni e calibra i tuoi passi sulla realizzazione di essi.
  9. Dedicati 5 minuti per staccare da tutto, che siano al mattino, a metà giornata o la sera prima di andare a dormire, 5’ che ti consentano di focalizzarti su di te, su un pensiero piacevole o su qualcosa che hai fatto durante la giornata per cui vuoi congratularti con te stesso, un modo per farsi una carezza positiva.

Attenzione, è pur sempre una lista di informazioni utili, non è la ricetta per la felicità.

La consapevolezza è e rimane il nostro punto fermo. Se sappiamo chi siamo e da dove veniamo sapremo anche dove andremo e come ci arriveremo. La consapevolezza non si acquisisce con delle liste ma lavorando su noi stessi, possibilmente con l’aiuto di chi sa come “leggere” certi movimenti che abbiamo fatto o che faremo. La consapevolezza ci consente di fare dei passi e non altri, perché impareremo che la nostra vita è nelle nostre mani e la responsabilità è tutta nostra di come ci muoveremo nel mondo.

The following two tabs change content below.
Psicologa, Psicoterapeuta, Analista Transazionale. Lunga esperienza nel campo delle disabilità. Conduce gruppi e seminari rivolti alla famiglia e alla sua organizzazione. Aree di intervento Relazionale.

Ultimi post di dr.ssa Elena Giurlando (vedi tutti)

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.