Processi cognitivi

Tecniche cognitivo/comportamentali per l’ADHD: lo Stress Inoculation Training

Lo “Stress Inoculation Training” è una procedura storicamente centrale negli interventi di terapia cognitivo/comportamentale e teorizzata nel 1977 da Donald Meichenbaum.

Alla base di questa procedura vi sono 2 concetti principali:

PRIMO: Le persone non sono vittime dello stress, ma il risultato finale dei fenomeni di stress è dato da 2 fattori

  • I modi in cui le persone valutano cognitivamente e percepiscono emotivamente eventi stressanti;
  • I modi in cui valutano le proprie risorse psicologiche e le proprie capacità di far fronte allo stress.

SECONDO: Lo stress è costituito da un’iperattivazione somatica, da cognizioni e autoaffermazioni.

Il concetto centrale di questa procedura, che può essere applicata nella terapia cognitivo/comportamentale del bambino ADHD, è che non si punta a modificare l’ambiente esterno e le sue valenze stressanti ma si punta a sviluppare nel soggetto una serie di capacità: AUTOISTRUZIONI VERBALI e PROBLEM SOLVING che possono essere utili per affrontare e gestire l’ambiente nel modo più adeguato possibile.

LE AUTOISTRUZIONI VERBALI richiedono al bambino di acquisire un dialogo interno che lo guidi nella soluzione delle situazioni problematiche.

IL PROBLEM SOLVING consiste nel riconoscimento del problema, generare soluzioni alternative, valutare l’efficacia di ciascuna soluzione, pianificare la procedura per risolvere il problema e verificare la qualità del risultato ottenuto.

Il procedimento utilizzato consiste nello sviluppare delle risorse dell’individuo e delle sue capacità di gestione delle situazioni attraverso esposizioni ripetute in un setting assistito e protetto inducendo il bambino ad auto-osservare il proprio vissuto e le proprie emozioni nelle situazioni proposte e successivamente lo si aiuta a generare risposte alternative adeguate al contesto ed essere in grado di sostituire gli atteggiamenti disadattivi.

Gli obiettivi immediati di questa procedura consistono nella modificazione del comportamento manifesto e l’aspetto cognitivo sottostante, identificando e sostituendo i comportamenti adattivi a quelli disadattivi e lo sviluppo di attività autoregolative.


Coghill D., Sergeant J.A., Zuddas A., (2010), ADHD and Hyperkinetic Disorder, Oxford Psychiatry Library

The following two tabs change content below.
Psicologo, Psicoterapeuta dell'età evolutiva specializzato nei disturbi del comportamento. Mi occupo della valutazione, diagnosi e riabilitazione di bambini con disturbi del comportamento e delle famiglie che hanno difficoltà a gestire i propri figli con diagnosi di ADHD e disturbi del comportamento esternalizzante in generale.

Ultimi post di dr Manuel Marcocci (vedi tutti)

Cosa ne pensi?