Età evolutiva

A come… Affiliazione, Adolescenza, Amicizia (parte 1)

A come Affiliazione, ovvero: cosa ci spinge a ricercare la compagnia reciproca? Le ricerche hanno indicato tre motivazioni: il confronto sociale, la riduzione dell’ansia e la ricerca di informazioni. Il confronto sociale ci permette di confrontare i nostri modi di fare, pensare e sentire e valutarne, così, correttezza ed adeguatezza. Anche il desiderio di gestire l’ansia può spiegare la ricerca di persone che possano sostenere e rassicurare. Di fatto, il cercare la compagnia di qualcuno, magari più esperto, in situazioni percepite come minacciose, ci indica come, tra le ragioni della ricerca dell’altro, vi sia anche il bisogno di ottenere informazioni. Ovviamente queste tre motivazioni possono essere presenti nella stessa situazione. Ma quante forme di attrazione esistono? Possiamo provare un’attrazione personale, ovvero rivolta ad un’unica persona (parliamo di legame altamente personalizzato), ed un’attrazione sociale, ovvero rivolta al gruppo (legame depersonalizzato). De Grada riassume una serie di elementi basilari per l’attrattività del gruppo:

  • L’attrazione che il gruppo esercita in quanto tale. In questo confluisce il bisogno di sicurezza e di sostegno sociale; di dipendere da altri e di esercitare il proprio potere su altri.
  • L’attrazione esercitata dai membri di un gruppo. Qui troviamo il piacere della reciprocità in funzione di bisogni di contatto umano, comunicazione e confronto sociale.
  • Attrazione esercitata dalle attività di un gruppo.
  • Attrazione esercitata dai valori del gruppo.
  • Attrazione esercitata dal gruppo in quanto strumento per perseguire scopi ad esso esterni.

Cosa succede in Adolescenza? Le ricerche hanno dimostrato che quanto evidenziato in generale sull’affiliazione vale anche in questa fase specifica della vita.

 

_______________________________________________________________________

Hewstone M., Stroebe W. e Stephenson G.M., Introduzione alla psicologia sociale, Bologna, Il Mulino, 1998

Palmonari A., Gli adolescenti, Bologna, Il Mulino, 2001

Speltini G. e Palmonari A., I gruppi sociali, Bologna, Il Mulino,  1999

The following two tabs change content below.

dr.ssa Laura Chirico

Psicologa, Psicoterapeuta, CTU del Tribunale Ordinario di Tivoli. Lavoro con l'età evolutiva (disturbi del neurosviluppo e psichiatrici) e con gli adulti, occupandomi prevaletemente di disturbi di personalità e disturbi dell'umore. "Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" (M. Proust)

Ultimi post di dr.ssa Laura Chirico (vedi tutti)

Cosa ne pensi?