Età evolutiva

Come guida un adulto con ADHD?

Quali sono i sintomi del Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività in età adulta?

Se non trattato adeguatamente, l’ADHD è un disturbo pervasivo dell’età evolutiva che crea numerose difficoltà durante il suo decorso anche in età adulta.

Nei bambini questi problemi coincidono con il grado di sviluppo. I bambini affetti da ADHD – costantemente sollecitati da genitori ed insegnanti a “stare seduti” o “stare zitti” – finiscono con lo sviluppare una concezione negativa di se stessi (bassa autostima). All’età di 10 anni, questi bambini saranno indietro – rispetto ai loro coetanei – in termini di sviluppo delle attitudini sociali e accademiche. Da adolescenti, i ragazzi ADHD mancando di motivazioni, probabilmente svilupperanno disturbi dell’apprendimento; possono, inoltre, iniziare a usare alcool e tabacco. In età adulta le problematiche principali riguardano le relazioni interpersonali e l’ambito lavorativo. Tra gli indicatori principali possiamo trovare l’eccessiva procrastinazione, la disorganizzazione, lentezza e inefficienza lavorativa per l’area della disattenzione. L’impulsività spesso si manifesta attraverso uno stile di guida spericolato, l’interrompere gli altri mentre parlano, l’uso di sostanze stupefacenti e una bassa tolleranza alla frustrazione.


Hechtman L (2000). Assessment and diagnosis of attention-deficit/ hyperactivity disorder

Jama pediatrics (2017)

The following two tabs change content below.
Psicologo, Psicoterapeuta dell'età evolutiva specializzato nei disturbi del comportamento. Mi occupo della valutazione, diagnosi e riabilitazione di bambini con disturbi del comportamento e delle famiglie che hanno difficoltà a gestire i propri figli con diagnosi di ADHD e disturbi del comportamento esternalizzante in generale.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.