Età evolutiva

#Like4Like. La formazione dell’identità nell’era dei social network

Uno dei compiti dell’adolescente è quello di definirsi, svincolarsi dal ruolo di bambino, rispondere alla domanda “Chi sono io?”.

La formazione dell’identità è un processo che, spesso, sfocia nella ricerca esasperata di modelli in cui identificarsi e nella continua richiesta di conferme.
Lo psicologo infantile David Elkind introdusse il concetto di “pubblico immaginario”, riferendosi alla sensazione adolescenziale di essere sempre al centro dell’attenzione, come su di un palcoscenico.

L’adolescente si preoccupa di come può apparire agli altri, soprattutto suoi coetanei, nel suo modo di parlare, agire e vestirsi. È molto concentrato su se stesso e questo è funzionale nella costruzione dell’immagine di sé.

Che ruolo possono avere quindi i Social Network?

I social network costituiscono un palcoscenico senza confini definiti, un “luogo non luogo”, i cui spettatori hanno il potere di rispondere, con like e commenti, a quanto l’adolescente condivide. Il pubblico passa quindi dall’essere “immaginario” all’essere “virtuale”.

Se questo potrebbe rappresentare una difesa dal contatto reale, di fatto, nell’attuale società liquida, i social network possono rappresentare un sostituto strutturato dove sperimentare il vissuto psichico.

 


Bauman Z., Modernità liquida, Roma-Bari, Laterza, 2003

Merz­i, A., Psicoanalisi, Identità e Internet. Esplorazioni nel Cyberspace, Milano, Franco Angeli, 2013

Oliverio Ferraris A., Rusticelli A., Stevani J., Zaccariello T., Tirarsi fuori. Ragazzi che non vogliono più vivere. Milano, Giunti, 2010

 

The following two tabs change content below.

dr.ssa Laura Chirico

Psicologa, Psicoterapeuta, CTU del Tribunale Ordinario di Tivoli. Lavoro con l'età evolutiva (disturbi del neurosviluppo e psichiatrici) e con gli adulti, occupandomi prevaletemente di disturbi di personalità e disturbi dell'umore. "Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" (M. Proust)

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.